On the partner website levitra cost per pill given a complete description how to take these tablets. Be sure to check before use.

Je l'ai acheté le médicament cialis prix deux ou trois fois, l'effet est des pilules superbes, je ne ne nous a pas déçus même si je suis au dernier étage sur la pilule. Männer werden empfohlen, für mindestens 30 Minuten für den angeblichen Geschlechtsverkehr durchschnittliche Rendite von cialis 20mg zu verwenden.

Avecviagginews.it


Consigli di viaggio con bambini.
a cura di: Versione 02/01/2012 1/27


Consigli Generali prima della partenza.
La prima regola suggerisce di portare con sè il meno possibile.
Riducete a poco a poco il bagaglio e continuate cosi fino a quando vi sembrerà che manchi anche l'indispensabile: solitamente basta e avanza.
Da zero a un anno: I neonati hanno bisogno di pannolini (nei paesi in via
di sviluppo sono completamente sconosciuti) e altre necessità che
influiscono sulle dimensioni finali del bagaglio. I genitori di bambini
molto piccoli sono estremamente apprensivi: i neonati infatti non possono
dire se sentono troppo caldo troppo freddo o se hanno il mal di stomaco.
Non mancano tuttavia gli aspetti positivi: i bambini di questa età sono
facilmente trasportabili (es: passeggino) e tenerli occupati non è un
problema.
Da uno a quattro anni: I bambini che muovono i primi passi sono forse i
compagni di viaggio più difficili: sono pieni di energie e di voglia di
provare tutto dovrete sorvegliarli con molta attenzione, perchè in questa
età i bambini hanno la tendenza a raccogliere anche le porcherie più
rivoltanti. I bambini di questa età sono interessatissimi a tutto quanto li
circonda il che senza dubbio è un aspetto positivo. Da tenere sempre a
portata di mano delle salviettine umidificate per pulire loro le mani che
toccheranno di tutto.
a cura di: Versione 02/01/2012 2/27 Giochi in viaggio: Nelle settimane precedenti la partenza ci sono mille
modi con cui potete preparare i vostri figli al viaggio. Potete per esempio
coinvolgerli nei preparativi esortandoli a decidere il loro bagaglio e
lasciando che scelgano i libri o i giochi che intendono portarsi via.
Inoltre sarebbe utile legare al viaggio un gioco nuovo per l'occasione
specialmente se inerente al viaggio.
Ristoranti ed esperienze fuori casa: Portate i vostri figli a mangiare
con voi al ristorante e fate con loro alcune gite o passeggiate cercando in
questo modo di prepararli al viaggio. Introducete alcuni cibi nuovi e
mettete condimenti insoliti nelle pietanze. Quasi tutti i bambini la prima
volta rifiutano con disgusto i cibi cui non sono abituati, ma quando una
nuova pietanza viene servita loro al ristorante in un paese straniero talvolta
si lasciano tentare e l'assaggiano. Consigli anche da non solo pappe.
ATTENZIONE: I bambini tendono sempre ad allontanarsi dai genitori e
può succedere che si perdano, per questo sarebbe meglio infilare in una
tasca dei loro abiti un foglietto che indichi dove rintracciare i propri
genitori.
a cura di: Versione 02/01/2012 3/27 Documenti per l'espatrio.
Per portare vostro figlio all'estero vi occorre un documento valido in Italia: - Lasciapassare o Carta Bianca: Se per il genitore basta la carta
d'identità (tipicamente per i paesi dell'area Schenghen, ma va verificato
caso per caso) per i figli è sufficiente la Carta Bianca ovvero un certificato
contenente i dati di stato civile con fotografia autenticata per espatrio dei
minori, cittadini italiani. E' rilasciata fino a 15 anni di età ed è valida in
tutti i paesi della Comunità Europea. Si richiede al comune di residenza,
ma deve essere vidimata in questura. Occorre una fotografia formato
tessera del bambino. la domanda firmata da entrambi i genitori e lo stato di
famiglia e cittadinanza in carta semplice.
Non costa nulla ed è valida 5 anni.
- Registrazione sul passaporto del genitore (il 25 Novembre 2009 è
entrata in vigore una nuova normativa, per cui anche i minori devono
avere il passaparto individuale. I passaporti in corso di validità restano
comunque utilizzabili fino alla loro data di scadenza .):
Solo per i minori fino a 16 anni di età ,va richiesta al Comune di residenza,
ma è rilasciata dalla questura.
Per i bambini sotto i 10 anni è sufficiente lo stato di famiglia e di
cittadinanza in bollo. Per i ragazzi dai 10 ai 16 anni occorrono anche due
fotografie, di cui una autenticata in bollo. La domanda deve essere firmata
da entrambi i genitori. Ha valida cinque anni, salvo scadenza del
passaporto del genitore .
Ripetiamo, questo vale solo per i passaporti rilasciati entro in 25 Novembre 2009. Dopo questa data è necessario il passaporto individuale. Inoltre è sempre necessario il passaporto individuale per andare negli USA.
a cura di: Versione 02/01/2012 4/27 - Passaporto individuale: E' rilasciato a qualsiasi età, ma se il bambino ha
meno di 10 anni occorre fare domanda alla questura, che deciderà caso per
caso. Dopo i 10 anni è sufficiente dichiarare al momento della richiesta che
il bambino viaggerà da solo (o accompagnato da una persona diversa dai
genitori). Occorrono inoltre lo stato di famiglia e di cittadinanza in bollo,
due fotografie di cui una autenticata in bollo e l'assenso di entrambi i
genitori con autentica in bollo.
Ai minori verrà rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, ma la normativa prevede che solo dal compimento dei 12 anni di età siano acquisite le impronte e la firma digitalizzata.
Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori siano essi coniugati, conviventi, separati o divorziati. Questi devono firmare l'assenso presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell'assenso si deve essere in possesso del nulla osta del giudice tutelare.
Se uno dei due genitori non può presentarsi per la dichiarazione, la persona che richiede il documento può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale con una dichiarazione scritta di assenso all'espatrio.
Validità del passaporto
Poiché i bambini crescono e cambiano aspetto le foto cambiano e quindi
anche la validità del passaporto
Minore da 0 a 3 anni: validità triennale Minore dai 3 ai 18 anni: validità quinquennale Maggiori di 18 anni: validità decennale.
Maggiori informazioni sul passaporto si possono trovare sul sito della PoliziadiStato: Passporto per minoriLasciapassare per minori: a cura di: Versione 02/01/2012 5/27 Documenti per Assistenza sanitaria
Se andate in un paese UE o convenzionato occorre portare con voi il tesserino Sanitario vostro e dei vostri bimbi.
In pratica dal 2004 la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) è entrata in vigore, anche in Italia. Tale tessera, che è il retro della Tessera Sanitaria nazionale (TS) o della Carta Regionale dei Servizi per le regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia, permette di usufruire delle cure medicalmente necessarie (e quindi non solo urgenti) coperte in precedenza dai modelli E 110, E 111, E 119 ed E 128.
Di solito basta presentarsi presso un medico o una struttura sanitaria pubblica o convenzionata ed esibire la TEAM, per ricevere la prestazione sanitaria. Nulla è dovuto tranne che nei paesi dove vi è il pagamento diretto.
Se andate in paeasi fuori dall UE o avete dei dubbi, consultate la pagina del ministero della Salute cato all'assistenza sanitaria degli italiani all'estero.
ViaggiareSicuri: per altre informazioni Prima di un viaggio controllate anche il sito per ogni paese ci sono informazioni specifiche sia sui documenti di viaggio sia per l'assistenza sanitaria . E' buona regola in ogni caso, prima di recarsi in Paesi esteri, informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia o il proprio agente di viaggio sui documenti richiesti per l'ingresso.
Meglio dedicare un po' di tempo ed essere sicuri al fine di evitare di rimanere bloccare in aeroporto per documenti mancanti o sbagliati, e di vedersi la vacanza bruciata! a cura di: Versione 02/01/2012 6/27


DISINFETTANTE PER FERITE: Possibilmente del tipo che non
brucia, contro ferite da corallo , pietre, spine, cadute, etc. o per sterilizzare
posate, bagni, etc. ( tipo Bialcol, Citrosil o meglio prodotti spray ).
CEROTTI, GARZE, OVATTA: Sempre utili, anche per le bolle che si
formano per camminare.
DISINFETTANTE INTESTINALE: …che blocca tutto ! ( tipo
Bimixin ).
INTEGRATORE DELLA FLORA BATTERICA: Per riprendersi in
caso di uso di antibiotici o diarrea (tipo Enterogermina).
VITAMINE: Quella C e il Betacarotene per proteggere meglio la pelle
dall'esposizione solare.
ANTIDOLORIFICO: Per scacciare dolori fastidiosi come il mal di denti
(tipo Aulin).
REPELLENTE PER INSETTI: Fondamentale in alcune zone non solo
per evitare di essere punti ma anche per evitare la profilassi antimalarica
( dove questa non sia consigliata vivamente ). Trovo piu' pratica la
versione spray (tipo Autan)
ANTIBIOTICO A LARGO SPETTRO: Per eventuali infezioni (tipo
a cura di: Versione 02/01/2012 7/27 ANTIFEBBRE e MAL DI TESTA: (tipo Aspirina, Tachipirina).
ANTINAUSEA: Contro il mal di mare, aereo, auto… (tipo Travelgum,
Xamamina)
PASTIGLIE PER GOLA: Aria secca e fredda condizionata di un aereo o
l'umidita' di un viaggio in mare puo' creare raucedine o mal di gola, una
pastiglia balsamica puo' dare sollievo.
DECONGESTIONANTE NASALE: Per gli "afecionados" come me dei
vari Vicsinex, Rinocidina & CO.
TERMOMETRO: E'difficile trovarlo in giro quando serve subito.
DIGESTIVO: Il cambio di tipo (o spesso quantita') di cibo puo' creare
qualche problema soprattutto se dopo un pranzo luculliano ci buttiamo
sudati nell'amaca magari esposta ad un venticello fresco.
GOCCE AURICOLARI: Puo' capitare ai primi tuffi in acqua che
dell'insospettabile cerume di muova nell'orecchio provocando dolore.
Unico semplice rimedio: toglierlo ! (tipo Debrox).
COLLUTTORIO ORALE: Ottimo per sciacquare la bocca quando
l'acqua non e' potabile.
ANTI HERPES: Lo stress di un viaggio e il sole gioca talvolta brutti
scherzi sulle labbra ! (tipo Zovirax).
COLLIRIO: Sole, mare, aria secca e condizionata richiedono talvolta
un'idratazione dell'occhio.
POMATA ANTI PUNTURE: Contro insetti, servirebbe anche quella
contro scorpioni, cobra reali e pesci pietra ma non l'hanno ancora
inventata ,vi terro' aggiornati.
a cura di: Versione 02/01/2012 8/27 PASTIGLIE ANTIALLERGIE: Non si sa' mai a che cosa possiamo
essere allergici, per esempio a qualche puntura d'insetto sconosciuto
oppure ad un vegetale esotico. A questo proposito vendono in farmacia
delle pastiglie di cortisone (o antistaminiche) da prendere in caso di
sintomi strani come gonfiori o difficolta' respiratorie per evitare o
attenuare shock anafilattici…potrebbe essere un farmaco salva-vita !
MEDICINALI PERSONALI: Queste norme sono generiche, ma ricordo
a tutti coloro i quali hanno un disturbo ricorrente o un problema di salute
anche sporadico (emorroidi, eczemi, gastriti, allergie, etc.) di non scordare
i propri medicinali.
Si consiglia di tenere il tutto nel bagaglio a mano, per evitare che vadano smarrite ma anche perchè la temperatura delle stive degli aerei non è l'ideale.
Non dimenticate una visitina al ministero della sanità al centro OMS per la medicina del turismo e per finire viaggiare sicuri con l'ACI e il ministero degli affari esteri.
a cura di: Versione 02/01/2012 9/27


Consigli di viaggi in Aereo
Intraprendere un viaggio con bambini piccoli arreca ansie anche nel più temerario dei viaggiatori.
Se, poi, il mezzo impiegato per colmare una distanza è l'aereo, seppure per brevi tratte, l'ansia può assumere le sembianze del panico.
Non temete, nulla di titanico o impossibile.
Potrete trovare i giusti suggerimenti e farne tesoro, apprezzare il viaggio nella sua più lieta accezione anche con prole al seguito! Vi sono effettivamente talune cose da considerare e sulle quali, agire per tempo.
Come ad esempio i Documenti di riconoscimento necessari anche per il piccoletto.
Tranquillizziamo talune mamme apprensive che potrebbero essere frenate dal partire, convinte che per il bambino vi sia un'età minima per viaggiare in aereo. Solo in caso di neonati al di sotto dei sette giorni è necessario presentare un certificato medico che attesti l'idoneità a viaggiare.
Viaggiare in aereo non comporta particolari rischi per i neonati e i bambini che godono di buona salute. In caso di dubbio è tuttavia consigliabile rivolgersi sempre al proprio pediatra.
È tutto parte dell'esperienza, anche ciò che precede il viaggio, I PREPARATIVI.
Quindi bando alle Paure, si parte!!!! Due Classi per i bambini on board: Infant e Child
Come prima indicazione le compagnie aeree suddividono i bambini in due fasce di età: Infant, che va da 0 a 2 anni non compiuti, e Child, che va dai 2 anni ai 12 anni non compiuti.
a cura di: iVersione 02/01/2012 10/27 L'infant non ha diritto ad un posto a sedere che però gli viene assegnato se disponibile a differenza del child che è considerato un adulto.
Considerando le povere mamme o gli altrettanti poveri papà che devono tenere in braccio il bimbo per tutta la durata del viaggio, esistono, per maggiore comodità, vari tipi di seggiolini e culle che possono essere richiesti senza costi aggiuntivi, come ad esempio il baby cot, una culla per neonati fino al sesto mese (con peso fino a 10 Kg circa) e l'infant seat, un seggiolino regolabile che si fissa al sedile adatto per bambini fino a 2 anni.
La culla si aggancia alla parete dei primi posti (o sulla parete di mezzo dei grossi aerei) ma non può essere usata durante decollo/atterraggio.
Compagnie come EasyJet e Ryanair, ad esempio, permettono di portare a bordo, in aggiunta al bagaglio personale e quindi seguendo determinate tariffazioni, un seggiolino per auto che rispetti determinati ingombri.
Se decidi di portare il tuo Seggiolino
Sarebbe utile informarsi prima richiedendo direttamente alla compagnia con cui viaggerete se il modello di seggiolino di cui disponete è compatibile.
Il seggiolino dovrà essere fissato per mezzo della normale cintura di sicurezza di una aereo e rivolto nella stessa direzione del sedile passeggero su cui è fissato.
Considerate, però, che portando il vostro seggiolino occorrerà prenotare un posto a biglietto intero.
Ryanair, in particolare, consente di imbarcare le dotazioni per bambini (seggiolini/rialzi per auto e lettini da viaggio) dietro pagamento di una tariffa aggiuntiva per collo, per singola tratta. Viene data anche la possibilità di acquistare on-line, ad una tariffa scontata, oppure tramite il call centre/in aeroporto a una tariffa più elevata. Le dotazioni per bambini di peso superiore alla franchigia di 20 kg saranno soggette al pagamento del sovrappeso in base alla tariffa applicabile per ogni chilo di peso in eccesso. Gli ausili per la mobilità possono essere imbarcati gratuitamente.
a cura di: iVersione 02/01/2012 11/27 Per motivi di salute e sicurezza Ryanair non accetta di trasportare colli di peso superiore a 32 chili o le cui dimensioni totali superano gli 81 cm di altezza, i 119 cm di larghezza e i 119 cm di profondità. La limitazione di peso, però, non si applica agli ausili per la mobilità.
Nel caso dell'Infant non si ha diritto al posto a sedere, il bimbo va tenuto in braccio per l'intera durata del volo avendo così un costo molto basso del biglietto, in genere solo le tasse aeroportuali ed una percentuale intorno al 10 % per i lunghi voli.
Come abbiamo detto precedentemente, vi è, però, la possibilità di richiedere vari tipi di seggiolini e culle o portare un seggiolino auto conforme alle richieste delle compagnie. Ovviamente nell'ultimo caso vi sono delle tariffazioni particolari (abbiamo riportato l'esempio di Ryanair, come compagnia low cost).
Per il Child il biglietto ha una tariffa del 50% rispetto al normale biglietto di un adulto.
Con le compagnie low cost o charter i bambini fino a 2 anni spesso hanno tariffa gratuita, i Child, che dispongono di un posto a sedere, pagano tariffa piena.
Ogni Compagnia ha le sue regole ma in linea di massima l'Infant ha diritto al solo bagaglio a mano fino a 10 Kg. Dopo i 24 mesi, viene pagato un biglietto che ha un po' di sconto rispetto a quello di un adulto e si ha diritto al posto a sedere ed anche al bagaglio da imbarcare.
Non è prevista franchigia per i bagagli a mano o presentati al check-in per i bambini al di sotto dei 2 anni, ma è possibile trasportare gratuitamente un passeggino pieghevole per bambino senza necessità di prenotazione anticipata.
a cura di: iVersione 02/01/2012 12/27 È possibile, come dicevamo, portare, in aggiunta al bagaglio personale e quindi seguendo determinate tariffazioni, un seggiolino per auto che sia conforme.
Per il passeggino sarà riposto in stiva gratuitamente e normalmente reso subito dopo l'atterraggio. È richiesto però che sia chiudibile "ad ombrello" (non sono ammesse carrozzine fisse ad esempio).
Se pensate di viaggiare tanto conviene acquistare un passeggino ultraleggero che non abbia un costo esoso, magari anche uno usato su ebay da impiegare solo quando si viaggia. Questo perché la cura che si ha per le cose altrui in genere c'è ma non è mai troppa… Il bagaglio a mano per i bambini è generalmente permesso e non deve superare i 10 Kg (ma ciò varia a seconda delle diverse compagnie aeree, le regole delle compagnie low cost sono diverse da quelle dei voli intercontinentali).
Cosa si può portare (di necessario per il bimbo) nel bagaglio?
Il Bagaglio dei bambini finisce per essere la borsa con tutto ciò che potrebbe servire: un cambio completo, pannolini in quantità necessaria alla durata del viaggio, prodotti per l'igiene in formato viaggio (non oltre i 100 ml).
Poi, nel vostro bagaglio potrete portare senza problemi altre scorte di pannolini, latte in polvere ed omogeneizzati. È inoltre consentito munirsi nel bagaglio a mano di quanto necessario a nutrire il bambino per la durata del viaggio, questo in deroga a quanto stabilito circa il litro di liquidi consentiti agli adulti. Via libera, quindi, ad omogeneizzati, latte in polvere, merende, succhi, camomilla. Certo ciò nella dovuta misura, potreste incorrere in controlli troppo zelanti che vi vietino il passaggio di molte cose, specie se la tratta è breve.
A bordo è possibile scaldare biberon di latte, acqua per latte in polvere, pappe preparate in piccole confezioni adatte al calore.
Attenzione che i prodotti liquidi come acqua e bevande siano nei famigerati recipienti con capacità massima di 100 ml e riposti in una busta a cura di: iVersione 02/01/2012 13/27 Suggerimenti per un lieto viaggio
- cercate di arrivare all'aeroporto in anticipo per organizzare tutto con calma- far bere spesso il bambino dato che l'aria dell'aereo è molto secca e porta il corpo a disidratarsi- nella fase di decollo e di atterraggio dar loro caramelle da succhiare perché muovendo la mandibola si aiuta il timpano a non chiudersi oppure usare il trucco suggerito dalle hostess di porre un bicchiere di plastica con poche gocce d'acqua intorno all'orecchio anche allattando il bambino o facendolo bere dal biberon lo si aiuterà a compensare meglio la pressione nel condotto uditivo- se il nasino è chiuso portatevi uno spray nasale per aprirlo e gocce per l'orecchio- alcuni bambini soffrono sull'aereo di cinatosi che è come il mal di mare , se i vostri figli ne vanno soggetti è meglio farsi dare dal medico un medicinale adatto (vedi pagina del pediatra)- i medicinali portateli sempre tutti nel bagaglio a mano- durante il volo qualche minuto di cammino ogni ora fa sempre bene- l'abbigliamento ideale è a strati , T-shirt , una tuta sopra e un maglioncino di lana che verrà tolto in seguito se e' caldo- per il fuso orario cercare di abituarsi subito alla nuova ora cercando di tenere i ritmi giusti colazione pranzo cena e notte Cosa può essere utile avere con sé?
• coperta soffice, per riparare il neonato dall'aria climatizzata più • animale di peluche; • gioco d'intrattenimento (l'intrattenimento è importante, molte compagnie prevedono dei giochini da dare ai bambini); a cura di: iVersione 02/01/2012 14/27 • pannolini e salviettine umidificate per il cambio; • indumenti di ricambio per sé e per il neonato; • biberon e ciuccio (succhietto); • medicinali necessari.
Si raccomanda di modificare la prenotazione in caso di: patologie da raffreddamento acute malattie accompagnate da febbre alta decorso post-operatorio In caso di malattie infantili infettive come pertosse, morbillo, parotite, rosolia, varicella ecc. è d'obbligo modificare la prenotazione.
Se porto in Viaggio mio Figlio serve un Documento?
La risposta alla vostra domanda è Sì.
Per un adulto che viaggia in aereo all'interno della Comunità Europea è sufficiente la Carta d'identità , valida ovviamente.
Per un bambino occorre il Lasciapassare (Carta Bianca), obbligatorio quando si viaggia all'estero e se si vuole prendere l'aereo. Spessissimo è chiesto al momento dell'imbarco su navi e traghetti e può essere richiesto se si utilizza il treno per uscire dai confini nazionali.
Nel caso in cui ci si rechi in aree al di fuori della Comunità Europea è necessario che anche il minore abbia il passaporto o sia inserito in quello dei genitori.
a cura di: iVersione 02/01/2012 15/27 Sarebbe quindi consigliabile, al momento della richiesta del documento, specificare la destinazione.
Dove viene rilasciato il Lasciapassare (O Carta Bianca)?
Il documento valido per l'espatrio (lasciapassare) viene rilasciato dal Comune di residenza e poi vidimato dal questore.
Il richiedente presenta il Documento rilasciatogli dal Comune o quartiere di residenza al Commissariato o alla Questura di zona perché venga vidimato.
I tempi di prassi non sono molto lunghi, precisamente dal Comune il Documento viene rilasciato in pochi minuti, il richiedente deve poi recarsi in Questura e qui perché il documento venga vidimato trascorrono dai 7 ai 10 giorni circa.
Tutto questo per ricordarvi che è utile muoversi per tempo.
Cosa occorre portare per ottenere il Lasciapassare (O Carta Bianca)?
- Il certificato di nascita per lasciapassare rilasciato dal comune- 2 foto tessera del bambino- Il documento di autocertificazione (da fare al momento in questura o da scaricare dal sito web della polizia di stato il documento di assenso dei genitori)- al momento della richiesta in questura devono essere presenti: l'interessato (il bambino o il minore) ed entrambi i genitori Se uno dei genitori non potesse presentarsi in questura o se non si ha la possibilità di portare il bambino è possibile fare dei documenti aggiuntivi, ma in questo caso è meglio telefonare direttamente alla questura di appartenenza e farsi dare con esattezza i documenti sostitutivi.
Di solito, se non può presentarsi uno dei genitori deve essere presentata copia del documento firmato dal genitore assente e il documento di assenso del genitore assente.
a cura di: iVersione 02/01/2012 16/27 Se non vogliamo portar e il bambino in questura, dobbiamo portarlo comunque in comune per una certificazione ufficiale.
La validità di un Lasciapassare è, per i bambini sotto i 15 anni, di 5 anni.
Si possono presentare dei problemi con compagnie Low Cost (ad esempio Ryanair), al momento del check in on-line, se il lasciapassare per minori non è in forma di tessera, ma di documento vidimato (formato A4).
Per questo motivo è conveniente fare il check in on-line solo nel caso in cui il lasciapassare sia in formato di documento europeo.
Se si viaggia in Paesi non Europei (non inclusi nel Trattato dello Schengen sulla libera circolazione di persone e merci in Europa) è necessario avere un passaporto valido per gli adulti. I bambini potranno essere inseriti nel passaporto degli adulti o averne uno proprio.
Carta d' identità
Ora tutti, ma proprio tutti, possono avere una carta d'identità. Anche i neonati, prevedendo un primo documento fino a 3 anni di età, valido tre anni, e uno successivo, dai 3 ai 18 anni con validità di cinque anniLa richiesta del documento deve avvenire alla presenza di entrambi i genitori. È una nozione importante da conoscere, in particolare in questo periodo in cui si viaggia, magari all'estero.
Tra l'altro, proprio in questo caso, l'uso della carta d'identità per i ragazzi di età inferiore ai 14 anni "è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci o che venga menzionato il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato." Quindi i genitori, armati di fototessera dei bimbi, dovranno andare in anagrafe e poi esibire il documento nelle varie strutture o autorità di frontiera che le richiedano.
Riguardo alla validità della carta d'identità per l'espatrio – condizione che a cura di: iVersione 02/01/2012 17/27 deve essere espressa al momento della richiesta del documento dai genitori o da chi ne fa le veci – le nuove disposizioni prescrivono che per i ragazzi di età inferiore ai 14 anni l'uso della carta d'identità per recarsi all'estero è valido a condizione che il minore viaggi in compagnia di almeno uno dei genitori, o di chi ne fa le veci; in caso contrario è necessaria una dichiarazione rilasciata da questi ultimi (o da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione), convalidata dalla Questura così come avviene per il passaporto.
Per chiarimenti ulteriori è bene rivolgersi agli Uffici preposti, quelli dell'Anagrafe, del proprio Comune.
Passaporto per minori
Controllate al massimo due mesi prima delle vacanze se i vostri documenti e quelli dei vostri bambini siano validi.
Fare un nuovo documento o rinnovarlo può richiedere diverse settimane.
Sul sito della Polizia si possono avere informazioni dettagliate su Passaporti per Minori: In sostanza, il minore può viaggiare munendosi di:• un passaporto individuale, restando in vigore le normative precedenti che consentono l'espatrio del minore;• fino a 15 anni, di un certificato o estratto di nascita vidimato dal questore (cosiddetto lasciapassare)• fino a 16 anni nel caso in cui sia iscritto nel passaporto del genitore o di chi ne fa le veci (fino alla scadenza del documento stesso a prescindere dall'età del minore, purché il documento sia stato rilasciato prima del 25 novembre 2009)Il genitore che al compimento del 10° anno del minore ha ancora iscritto il figlio dovrà provvedere a far apporre la foto del minore sul proprio passaporto valido.
a cura di: iVersione 02/01/2012 18/27


Consigli di viaggi in Auto
Si parte! La macchina è pronta, i piccoli sono ben posizionati sui loro seggiolini ed i più grandi sono pronti a fare una sfilza di domande su tutto ciò che sfilerà dal loro finestrino.
Siate pazienti e pensate a quante cose nuove potranno vedere ed imparare. E poi giocate con loro, il tempo passerà più agevolmente per tutti! I neonati ed i bambini più piccoli tendono ad avere un buon rapporto con gli spostamenti in automobile, alcuni genitori ne sfruttano l'alto potere sedativo. Diverso è per i bimbi più grandi che dinanzi ad un viaggio lungo si sentono limitati nel movimento.
Per garantire la sicurezza di un neonato (fino a 10 kg) occorre munirsi di appositi seggiolini che vanno collocati sul sedile posteriore, esclusivamente in senso contrario a quello di marcia, in questo modo, nel caso di un incidente, la forza maggiore verrà esercita sulla schiena saldamente appoggiata al seggiolino, evitando la pressione delle cinture sul torace e sull'addome e la proiezione in avanti della testa.
L'uso del sedile anteriore, per porvi il seggiolino, è sconsigliato perché meno sicuro. Lo si può collocare solo se si ha la possibilità di disattivare l'airbag.
Piccolo appunto sull'Airbag: controllare la collocazione degli airbag presenti nell'automobile.
Se è presente l'airbag lato passeggero non mettete il seggiolino sul sedile anteriore perché questo significa proprio piazzarlo sulla traiettoria dell'airbag.
Al momento dello scoppio sono alte le probabilità di gravi lesioni al bambino.
a cura di: iVersione 02/01/2012 19/27 Fanno eccezione, come dicevamo prima, gli autoveicoli sui quali è presente un dispositivo che permette di disattivarlo.
Per quanto riguarda gli airbag laterali, che sono più piccoli e meno energetici di quelli anteriori, essi di solito sono compatibili con i seggiolini, ma è sempre bene assicurarsi che il capo non venga a trovarsi esattamente nella loro traiettoria di scoppio.
Per i bimbi particolarmente piccoli è consigliato l'uso di appropriate "navicelle" da fissare al sedile posteriore, in cui i bambini assumono la posizione supina, quasi orizzontale, assicurati da un'ampia fascia interna. Accertarsi che il capo non ciondoli eccessivamente ed usare spessori morbidi posti ai lati della testa, fare in modo inoltre che la testa non si fletta in avanti complicando la respirazione.
Quando oramai il bambino ha un anno di età si possono utilizzare i seggiolini più grandi posti nel senso di marcia ma sempre posizionati sul sedile posteriore. Tenete d'occhio le cinture perché il bambino potrebbe essere in grado di manometterle.
I bambini più grandi necessitano di supporti speciali che adattino le loro dimensioni ai sedili pensati per gli adulti. Tali sedali hanno schienali e braccioli che permettono di sollevare il piccolo consentendogli di adattarsi meglio alle cinture di sicurezza.
Per i bambini con gravi disabilità è spesso necessario l'uso di sedili speciali che li sorreggano adeguatamente.
I seggiolini da auto seguono la crescita del vostro bambino, potreste consultare questa tabella per non sbagliare.
Tipo Peso Età
Gruppo 0 0-10 Kg 0-9 mesi
Gruppo 0+ 0-13 Kg 0-14 mesi
Gruppo 1 9-18 Kg 10 mesi-3/4 anni
Gruppo 2 15-25 Kg 3/4-6 anni
Gruppo 3 22-36 Kg 5/6-10 anni
a cura di: iVersione 02/01/2012 20/27 Assicurare un bambino al seggiolino è importantissimo. Per i genitori incoscienti il Codice della Strada prevede la sanzione amministrativa da 74 a 299 euro, per il guidatore, la decurtazione di 5 punti sulla patente. Soltanto nel caso di vetture adibite al servizio pubblico di trasporto (per esempio, i taxi o le auto a noleggio con conducente), i bambini di statura inferiore a un metro e mezzo possono viaggiare senza seggiolini, ma soltanto sul sedile posteriore e accompagnati da un passeggero di età non inferiore ai 16 anni.
VERIFICATE PER BENE PRIMA DI ACQUISTARE
Usate correttamente dispositivi e che siano omologati ed adeguati alle caratteristiche dei passeggeri.
Ci si può accertare al momento dell'acquisto vedendo cosa è riportato sull'etichetta.
L'ultima omologazione è ECE R 44/03. Sull'etichetta deve essere riportata anche la categoria di peso del bambino e la parola "Universal", che identifica un seggiolino adatto ad ogni tipo di auto. Altro elemento che deve essere riportato sull'etichetta è il numero di omologazione ed il codice della nazione che ha rilasciato l'omologazione (E1 Germania, E2 Francia, E3 Italia, E4 Paesi Bassi, E5 Svezia, E6 Gran Bretagna).
Rispettate le istruzioni d'installazione verificando la compatibilità con l'auto: è necessario verificare che il sistema di ancoraggio sia compatibile con quelli presenti sull'autovettura su cui desideriamo installare il dispositivo di sicurezza, tenendo presente, come detto prima, dei modelli che si adattano in maniera universale.
È bene anche assicurarsi che modelli omologati in passato siano ancora adattabili alla nuove autovetture e che eventuali seggiolini acquistati di seconda mano conservino intatte le caratteristiche di resistenza proprie del prodotto nuovo. L'uso scorretto dei dispositivi di sicurezza può essere altrettanto pericoloso quanto il loro mancato utilizzo.
È importante che il seggiolino sia sfoderabile e la fodera lavabile per garantire l'igiene corretta. Sceglierlo anche in relazione all'utilizzo che poi se ne farà. Molti sono dotati anche di maniglione, possono fungere da a cura di: iVersione 02/01/2012 21/27 Porte Enfant e hanno un meccanismo di aggancio al passeggino (sono i più versatili). Le fibbie delle cinture di sicurezza devono essere robuste ma non eccessivamente grosse, per evitare fastidi al bambino. Attenzione alla morbidezza dell'imbottitura: quando si viaggia il bambino siede molte ore sul seggiolino. Un po' di attenzione, insomma, non guasta.
ALTRI OGGETTI UTILI
Il vassoio da viaggio su cui il vostro bambino potrà giocare e colorare o sfogliare un libro.
Un vero e proprio tavolinetto, rivestito in nylon (facile anche da pulire) e con i bordi rialzati per evitare che cadano i giochi o le matite. Si aggancia al sedile anteriore o (meglio) direttamente al seggiolino ed è adatto per i bambini fino ai 5 anni.
Il protettore per il collo è essenziale per la comodità del neonato durante i tragitti in auto. Ha una forma ergonomica, normalmente il pupazzetto lo distrarrà tenendogli compagnia.
COSA PORTARE CON SÉ
Occorre essere previdenti e previgenti considerando tutte le potenziali cose che potrebbero servire. Una borsa dovrà essere dedicata espressamente al materiale "da viaggio": un cambio completo di vestitino, pannolini, un biberon con camomilla per tranquillizzare il bambino e, ovviamente, il latte necessario ai pasti (a meno che il pupo non si alimenti direttamente al seno della madre).
In caso di viaggio molto lungo (superiore alle 4 ore), sono molto utili i piccoli thermos per mantenere fresco il latte, e gli scaldabiberon da auto, che sfruttano la presa dell'accendisigari.
Portate quindi con voi dell´acqua e qualcosa da sgranocchiare (va benissimo della frutta, carotine, cracker, succhi di frutta).
Per i più grandi ci sono molti giochi che potete fare in auto e se anche voi vi lascerete andare al gioco, il viaggio sembrerà a tutti più breve.
Ricordatevi di avere in auto salviettine rinfrescanti, fazzolettini e un a cura di: iVersione 02/01/2012 22/27 sacchettino per l´immondizia.
Prevedete di fare delle pause in modo che i bambini possano scaricare le loro energie ed andare al bagno, portatevi dietro magari un frisbee che in auto occupa poco spazio, ma li fará scatenare quando vi fermate.
Non partire nelle ore più calde delle giornata, ed evitare i giorni in cui il rischio code è particolarmente elevato. Tenete presente che i bambini soffrono caldo e freddo né più né meno degli adulti, quindi non esagerate con il riscaldamento e nemmeno con l'aria condizionata.
Orrende, ma necessarie, le tendine parasole. I neonati sono molto sensibili ai raggi del sole. Potrebbe essere simpatico nominare i bambini "navigatori", e se sanno giá leggere date loro un atlante o una cartina e un evidenziatore in modo che possano seguire da soli la strada da percorrere (utile anche per ripassare un pò di geografia).
Pari e dispari
Un gioco semplice ed adatto a bambini delle prime classi elementari.
Prendere il numero di targa dell'auto che ci ha appena superato, solo
l'ultima cifra. Se è pari il punto è di uno dei due sfidanti, se è dispari è
dell'altro.
Chi dei due arriva per primo a 10 o 20 ha vinto.
Si può anche rendere più difficile sommando tutte le cifre presenti nella
targa e vedendo se il numero è pari o dispari.
Se con i numeri potrebbe apparire noioso si può fare con le lettere
contenute nelle targhe, possiamo usarle come iniziali di nomi di animali,
città, persone.
Si può anche usare l'inglese se i bimbi sono già all'altezza e ne hanno
voglia.
Prima e dopo
Il primo giocatore sceglie una cosa che ha visto o gli è venuta in mente, il
secondo giocatore deve dire ciò che c'è prima di quella cosa ed il secondo
ciò che c'è dopo.
a cura di: iVersione 02/01/2012 23/27 Il primo giocatore dice "albero", il secondo risponde con una cosa che viene prima come"radici"ed il terzo con una cosa che viene dopo come "foglie".
Chi non ha nulla da rispondere chiude un dito della mano, il giocatore che rimane per primo con il pugno chiuso ha perso.
Chi è andato al mercato?
Un personaggio misterioso è andato al mercato, ha acquistato cinque cose
ma le ha dimenticate.
Si dicono le cinque cose che ha acquistato e si deve essere bravi ad
indovinare di chi si tratta per potergliele poi riportare.
Il personaggio deve essere conosciuto da tutti i giocatori. Esempio: il
personaggio misterioso ha acquistato una zucca, dei topolini, un paio di
scarpette di vetro, un vestito di cenci, una matrigna.
La risposta è: Cenerentola.
Viene fissata una lettera i giocatori devono, in senso orario, dire delle parole che iniziano con quella lettera ma che si riferiscano al paesaggio intorno.
Se ne possono inventare tanti altri….
a cura di: iVersione 02/01/2012 24/27


Consigli di viaggi in Treno
TRENI e TRENINI piacciono molto ai bambini e fino a 4 ANNI non si paga, portate sempre dei giochini e dei quaderni da colorare , la convivenza con gli altri viaggiatori sarà più lieta.
PROMOZIONI E SCONTI PARTICOLARI
* Inter-rail* RailEurope OFFERTA FAMIGLIA: 2 genitori pagano la tariffa intera mentre uno dei
figli dai 4 ai 12 anni è gratis gli altri pagano la normale tariffa. Molto
meglio per gruppi da 6 a 50 persone sconto del 20%.
CARTA VERDE: permette ai giovani tra i 12 e i 26 anni di viaggiare sia
in 1° classe che in 2° con lo sconto del 30% in 1° e 20% in 2° sulla tariffa
per il treno utilizzato. La Carta vale un anno e costa 25,82 € .
CARTA CLUB EUROSTAR: permette di usufruire di tutti i servizi
previsti per i soci del Club Eurostar, tra cui la prenotazione telefonica
gratuita, l'attesa in salotti riservati, drink di benvenuto ecc….
CARTA AMICO TRENO: da diritto ai seguenti sconti:
* 50% sui biglietti di 1° e 2° classe sui Treni Verdi e autobus verdi indicati nell'orario ufficiale.
* 30% per i viaggi 1° classe su Espressi, IC, ICN, EC in servizio interno* 20% per i viaggi 2° classe su Espressi, IC, ICN, EC in servizio interno • 10% per l'auto al seguito a cura di: iVersione 02/01/2012 25/27 INTER-RAIL: consente ai giovani fino a 26 anni di viaggiare liberamente
sui percorsi delle Reti ferroviarie della zona o delle zone scelte, eccetto del
paese di residenza. Solo per la 2° classe, la tessera è valida 22 giorni o un
mese e può essere acquistata per 1, 2, 3 zone :
INTER-RAIL 26+: come il precedente ma per coloro che hanno più di 26
anni .
EURO DOMINO: permette di viaggiare liberamente in 1° e in 2° classe
da 3 a 8 giorni a scelta sui percorsi di ciascuna rete estera richiesta,
partecipante all'offerta
(Lussemburgo, Svizzera, Grecia, Portogallo, Germania, Danimarca,
Jugoslavia, Ungheria, Olanda, Norvegia, Austria, Spagna, Svezia, Belgio,
Francia, Turchia, Finlandia, Gran Bretagna, Polonia, Irlanda, Croazia,
Slovenia, Marocco, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania,
Macedonia, e comp. maritt.). I prezzi variano a seconda della
combinazione scelta.
EURO DOMINO JUNIOR: vale solo per la 2° classe per i giovani fino a
26 anni a un prezzo ridotto rispetto all'Euro Domino.
TRENO + "RENT A CAR": Il servizio consente di usufruire di tariffe
speciali per il noleggio di un' automobile presso AVIS, EUROPCAR,
HERTZ, MAGGIORE; è prenotabile nelle maggiori stazioni, presentando
il biglietto ferroviario entro 3 giorni dalla data di inizio di validità dello
stesso.
AUTO AL SEGUITO: Un modo per viaggiare comodamente in treno
senza rinunciare all'auto. A Torino, Milano, Bologna e Roma è possibile
prenotare telefonicamente i biglietti e averli consegnati a domicilio. Sono
cumulabili tutte le riduzioni seguenti sul prezzo di trasporto dell' auto:
* 10% se il servizio è prenotato su 2 o più percorsi (anche A/R),* 20%, 30% o 40% se sono rispettivamente 3, 4 o 5 e più persone a viaggiare con la stessa automobile; a cura di: iVersione 02/01/2012 26/27 * 10% se si è soci ACI.
* 10% ai possessori delle Carte "Programma in Treno" e "Amico Treno" (con esclusione delle festività natalizie e pasquali).
* Prezzi particolari ai soci del RASI (Raggruppamento Auto Storiche Italiane).
Inoltre è garantito il soccorso stradale ACI gratuito nei 30 giorni successivi alla spedizione dell'auto. L'accompagnatore dell'auto può anche viaggiare con treno diverso da quello utilizzato per la spedizione della vettura. Il cliente può fino a quindici giorni prima della partenza del treno inizialmente previsto e dietro corresponsione di un diritto di £. 20.000 non rimborsabile, variare per una sola volta: * la targa ed il tipo di veicolo;* il giorno di partenza senza diritto ad alcun rimborso nel caso in cui il nuovo viaggio venga effettuato con prezzi calcolati per una stagionalità inferiore.
a cura di: iVersione 02/01/2012 27/27

Source: http://www.avecviagginews.it/portale/doc/BAMBINI%20IN%20VIAGGIO.pdf

Jn142000 1.7

The Journal of Nutrition. First published ahead of print December 21, 2011 as doi: 10.3945/jn.111.142000. The Journal of Nutrition Ingestive Behavior and Neurosciences Mild Dehydration Affects Mood in HealthyYoung Women1,2 Lawrence E. Armstrong,3 Matthew S. Ganio,3,4 Douglas J. Casa,3 Elaine C. Lee,3 Brendon P. McDermott,3,7Jennifer F. Klau,3 Liliana Jimenez,5 Laurent Le Bellego,5 Emmanuel Chevillotte,5and Harris R. Lieberman6*

jstart.org

More than twenty years ago, four college students asked each other: What if we could offer children from under-resourced communities individualized attention before they enter kindergarten, giving them the critical academic and social skills—the ‘jumpstart'—they need to succeed? The idea took hold and by 2015, Jumpstart had trained more than 40,000 college students and community volunteers, preparing over 87,000 children for kindergarten success. Jumpstart's program is replicated across the country in 14 states and the District of Columbia. We leverage partnerships with higher education institutions, Head Start, community-based preschools, and school districts to create sustainable solutions in order to close the kindergarten readiness gap.